Antonio Errigo
07/02/2013
Commenti
NYC
There are scheduled meetings and casual encounters.   There is an accomplished experiment and there is the risk to strive for it many times and never succeed.   There are punctiliously planned holidays and there are journeys, the ones where you leave without even knowing where you are going.   There are the notes of a piano... There are the soundtracks of our lives.   There is Hanin. She was born in Bulgaria from Iraqi parents, she lives in Denmark and speaks four languages. Sometimes she quotes Shakespeare ...
LEGGI L'ARTICOLO
06/02/2013
Commenti
Immagine 1436
Viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare… Ma perché dovrei farlo? Valigie pesanti. Binario 10. Anzi no, comunicano il cambio. È il binario 13. Corri, sottopassaggio. Gente dappertutto. Che palle. Decolli e atterraggi. Imbarchi e sbarchi. Controlli … togli le scarpe, la cintura, l’orologio. Rimetti le scarpe, la cintura, l’orologio. E poi ‘sti qui… ma chi sono? Perché non mi capiscono?! Ma che lingua è questa?! In nave poi… il mal di mare. In macchina… il mal di macchina. I soldi… hai ...
LEGGI L'ARTICOLO
04/02/2013
Commenti
tt
La storia è più o meno questa ...   Tu esci con degli amici. Siete in tanti stasera. C’è gente nuova. Finalmente! Ti presentano lei. Lei ti piace. Indossate tutti degli abiti bellissimi e le fragranze femminili fanno a cazzotti con quelle degli uomini per avere la meglio su questa serata. Il locale è cool, tremendamente cool. Lei si chiama Silvia. Almeno è quello che ti sembra di aver capito quando stringendole la mano le hai detto “…piacere”. Ti sta sorridendo ora Silvia. E tu ricambi ...
LEGGI L'ARTICOLO
29/01/2013
Commenti
2
Piove ormai da ventiquattro ore. Non ha mai smesso oggi. Non so se mi è piaciuto. Ci devo pensare… Ho trascorso parecchio tempo all’interno della mia auto. Si procedeva a passo d’uomo. Roma è grande. E la tisana che sto bevendo adesso, a casa, me la fa ricordare ancor più estesa di quel che è.   È stato proprio lì in mezzo, tra un’auto e l’altra, tra un semaforo giallo, quasi rosso, che mi sono interrogato sul perché io abbia costantemente questa sensazione di ...
LEGGI L'ARTICOLO
29/01/2013
Commenti
Immagine 794
Non esiste credo al mondo una cosa che mi emozioni di più dell'inciampare nei libri. Sì, perché nei libri spesso si inciampa, e non solo in libreria. Per strada, in casa degli altri, in treno... Amo incredibilmente il tam tam silenzioso dei lettori che fa eco alle opere prime, agli indipendenti, agli auto-stampati, agli auto-distribuiti... amo, perché sono da sempre lettore onnivoro e appassionato, quella ragnatela invisibile che connette i lettori e gli scrittori di ogni luogo e di ogni ...
LEGGI L'ARTICOLO
56789