Antonio Errigo
11/02/2015
Commenti
open
      Questa volta una premessa è necessaria. Seleziona, clic destro, elimina: ho appena cancellato un lungo post che avevo buttato giù per raccontare il mio viaggio a Londra.   Era bello sapete?! Ma lo avevo scritto per voi, non per me. Ho pensato al blog, ai like, ai commenti, alle condivisioni su Facebook. Ho pensato a quanti avrebbero detto #bravoantonio. Mi ero impegnato per più di due giorni a buttar giù un sacco di parole ad effetto. Frasi ragionate, pesate, ben ponderate, rimuginate.   Era bello, sì. Ma ...
LEGGI L'ARTICOLO
08/01/2015
Commenti
IMG_8922
  È tra la pancia e il petto. Sì!   È un bel po’ che non lo sento ma ricordo che è proprio lì, al centro, tra la pancia e il petto.   È lì che bussa l’amore. E lo fa con forza. Ed è rumoroso…   E non c’è viaggio che tenga. Né un assolo di chitarra. Ed è meglio che leggere cento libri in un anno. Ed è addirittura meglio di un selfie. E viene tutto dopo. E non c’è giorno e non c’è notte. E ...
LEGGI L'ARTICOLO
25/11/2014
Commenti
grande place
      “Ci sono solo due cose in grado di cambiarti la vita. I concerti e i viaggi”.   Non ho pronunciato io questa frase. Magari l’avessi fatto. Sì, perché quando l’ho ascoltata, l’ho trovata semplice e meravigliosamente vera.   I concerti e i viaggi hanno molte cose in comune. Ti fanno battere il cuore quando stanno per iniziare. Nel mentre, ti catapultano in un mondo parallelo, facendoti sentire solo, solo in mezzo a tanti. E quando ti piacciono, sembrano divorare il tempo.   Ci sono concerti indimenticabili. Ci sono viaggi che ...
LEGGI L'ARTICOLO
17/10/2014
Commenti
foto
    Credo sia l’attesa la misura per dare valore a quello che ci accade. Sì, credo che aspettare significhi riappropriarsi della giusta consapevolezza delle cose.   E noi ti abbiamo aspettato. Io ti ho aspettato…   Sai, arrivi in un mondo capovolto. Chiuso e sovraffollato. Dove la logica dell’appartenenza si sta sbiadendo giorno dopo giorno. Dove #social vuol dire solitudine. Dove i valori non hanno più valore, dove gli ideali sono stati spogliati e giacciono lì, nudi, e sono fragili. Arrivi in un mondo barcollante e malato, ...
LEGGI L'ARTICOLO
19/03/2014
Commenti
foto 3
    Sì, non leggetelo altrimenti scoprireste un sacco di cose che è meglio ignorare. Così, tanto per vivere meglio...   Perché leggendo questo post scoprireste che leggere un  post fa schifo. Non puzza di inchiostro e non ingiallisce come la carta. Domani ve lo sarete già dimenticati e non esiste una libreria in casa vostra dove poterlo riporre e riaprire, non so, tra dieci anni magari. Per carità, lungi dall’assumere quell’atteggiamento un po’ radical chic di chi si atteggia solo perché legge qualche libro ...
LEGGI L'ARTICOLO
1234510