Antonio Errigo
24/10/2013
Commenti
foto copia
    La parte migliore del mio tempo la impiego a sognare. Non avviene quasi mai di notte. E sì, perché io faccio parte del club di quelli che lo fanno ad occhi aperti.   I miei sogni sono quasi tutti dentro questa tastiera. Sono le parole che scrivo, ma soprattutto quelle che aspiro, che trattengo dentro me. Credo che ognuno di noi conservi dentro se delle parole impronunciabili. Quelle che vanno preservate perché sono nostre. Solo e soltanto nostre…   A Roma, in Via Margutta, esiste un ...
LEGGI L'ARTICOLO
17/10/2013
Commenti
IMG_2045
    Avevo pensato di iniziare questo pezzo scrivendo “È una sera come tante altre…”. Avrei scritto una bugia. Spesso l’apparenza inganna. Non esistono sere uguali ad altre sere.   Stesso divano. Stessa tv, accesa sempre sullo stesso canale. Il cartone della solita pizza margherita, appoggiato per terra. La stessa marca di birra, una Corona Extra. Pensa, stasera danno pure Top Gun. Lo stesso meraviglioso film di sempre.   Eppure in questo deserto di novità sono riuscito a scovare l’insolito. Ho trovato te. Tra i miei pensieri. Quelli ...
LEGGI L'ARTICOLO
07/10/2013
Commenti
Immagine 938 copia
    A scuola ero bravo abbastanza.   Attenzione! Non bravo, ma bravo abbastanza …   Ero cioè sufficientemente attento. Sufficientemente preparato. Sufficientemente educato. Sufficientemente critico.   Ero dunque capace di arrivare a ciò che bastava per soddisfare quella necessità che tradotta in lettere era una C, che interpretata con un aggettivo era sufficiente o buono, che decifrata attraverso un numero era un sei o un sette.   Ricordo che un giorno la mia professoressa di italiano mi disse che il mio tema era troppo sintetico. Che, sì, avevo scritto ...
LEGGI L'ARTICOLO
11/08/2013
Commenti
2 copia
    -       Ciao! -       Hey ciao, come stai? -       Bene bene grazie. Senti posso chiederti un favore? -       Certo dimmi pure … -       Mi salvi? -       … come scusa? -       Sì, mi salvi? -       … non ti seguo … salvarti? Ma da cosa?   Ecco, dovresti salvarmi da questa passeggiata inutile, in un posto qualunque. Dovresti salvarmi da questi sguardi morigerati. Da questo tavolino modesto. Salvami da quella sedia comoda, rilassante, confortevole. Da questo cazzo di spicchietto di limone che galleggia solitario dentro tre dita di birra. Dovresti salvarmi dai discorsi ...
LEGGI L'ARTICOLO
08/08/2013
Commenti
Image1
    Da quanto tempo è che non vi innamorate?   Non che voglia farmi i fatti vostri. Potete anche mentire. Anzi, se vi fa stare meglio, fatelo. Magari il vostro ragazzo o la vostra ragazza crede che voi lo siate davvero. Innamorati intendo …   Certo, è un peccato. Sì, è un vero e proprio peccato che voi non v’innamoriate sul serio. Perché, sapete, innamorarsi è tanta roba!   Innamorarsi è il non governo della ragione. È la maternità del cuore. Innamorarsi è l’assoluta libertà. È il “Buongiorno ...
LEGGI L'ARTICOLO
2345610